Editorialisti

05 Novembre 2014

CHI È IL N.1?

share Elena Reguzzoni Trade Bianco

L’operazione “No IVA” del weekend 25-26 ottobre si è chiusa ed è ai blocchi di partenza la nuova promozione “Compra ciò che vuoi”. Le offerte abbinate con i prodotti premium del bianco Samsung sono ormai quasi un ricordo lontano eppure continua in sottofondo il chiacchiericcio sulle promozioni di Unieuro. Un mormorio che fa riflettere, non tanto per le considerazioni e per i commenti sulla strategia promozionale e commerciale di SGM Distribuzione che lo alimentano, ma per il mormorio in sé. Sì, perché se fino a non tanto tempo fa questo mercato era abituato a commentare le attività promozionali di Mediamarket ed erano queste che infiammavano o ‘stimolavano’ il mercato, oggi abbiamo francamente la sensazione che ci sia stato un passaggio di testimone di cui per l’appunto anche il chiacchiericcio sulle ultime iniziative ideate a Forlì è un segnale. Come ha sintetizzato un importante retailer: “Oggi è SGM Distribuzione a dettare il passo, è il nuovo eroe del trade a cui i brand si affidano e che il resto del canale guarda e teme”. Una rivoluzione di cui probabilmente i tedeschi che oggi guidano la società leader del canale hanno una percezione relativa o comunque poco interessata, in linea con quella impronta germanica che ha portato con sé il nuovo management. D’altronde, parliamo di un passaggio di testimone che nessuno dice che possa arrivare a mettere in pericolo una realtà tuttora da due miliardi di euro di fatturato e a spuntare le tante frecce che questo retailer ha al suo arco, ma certamente esprime la portata dei cambiamenti che stanno toccando il canale e conferma quanto questo mercato sia fatto – a cominciare dalla scelte d’investimento - ancora di relazioni e di condivisioni, e quindi di persone, ma anche quanto le posizioni che si stanno costruendo sono come sempre frutto anche della capacità di attacco e di risposta degli altri attori, a cominciare da quelle del leader.