Editorialisti

19 Novembre 2010

Innovazione è anche superare le incomprensioni

share Silvia Balduzzi - Toy Store

Ormai l’high season è arrivata. Ora si fanno i conti con la porzione annuale più importante per il mercato del Giocattolo. Non solo sulla selezione da proporre il negozio e su quella che sarà risposta dei consumatori. In particolare, su quelle problematiche che sono sempre presenti nel rapporto tra industria e trade e che hanno un incremento fisiologico in questo periodo dell’anno. Il trade, infatti, lamenta un aumento della percentuale di inevasione degli ordinativi da parte di numerosi fornitori, chiede una maggior puntualità di consegna, sempre più listini differenziati e giocattoli esclusivi per il canale dettaglio, soprattutto nel periodo natalizio, una maggiore marginalità e attenzione al canale. E inoltre denuncia anche il mancato rispetto da parte di alcuni produttori della normativa che disciplina la vendita e le garanzie dei beni di consumo, che si traduce in una scarsa assistenza nella sostituzione e riparazione dei prodotti difettosi. L’industria, da parte sua, ribatte denunciando da un lato la tendenza di alcuni negozianti a richiedere la sostituzione di articoli invenduti facendoli passare per difettosi, dall’altro la mancanza di liquidità e, quindi, il ritardo nei pagamenti da parte del Normal Trade e l’attitudine a privilegiare quei fornitori e importatori che non danno garanzie sui prodotti, tralasciando, a volte, l’importanza di appoggiarsi a partner affidabili e specializzati. Queste sono le criticità aperte che abbiamo raccolto da entrambe le parti. Non ci sembrano insormontabili. Rivolgiamo noi, quindi, alcune domande noi a tutto il canale: non si può risolvere queste problematiche con l’aiuto del buon senso? E non è forse questo buon senso l’innovazione più importante e semplice da introdurre nel nostro mercato?

Silvia Balduzzi - Toy Store

Nata a: Vizzolo Predabissi (Milano) il 22/2/1982
In Editoriale Duesse dal: 22/01/2007
Giocattoli preferiti da bambina: le Micro Machine Cambia Colore, il Das, le bamboline Lady Lovely, Pisolone e i Popples
Quando non scrive su Toy Store ed E&L si occupa di: politica, in particolare pari opportunità, perdere tempo e il mio carlino Lisandro
Le piaccono: il caffè al bar, le torte (cucinate dagli altri), la storia del Novecento, i quotidiani e i libri, il non prendersi troppo sul serio e quelli che vedono le cose in modo diverso.
Libri preferiti: Casa di Bambola di Henrik Ibsen e Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand
Film preferiti: Into The Wild e Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno
Canzoni preferite: Rimmel di De Gregori, Eskimo di Francesco Guccini e Soltanto un Gioco de I Nomadi
Non le piacciono: i pregiudizi, la moda (e penso si noti abbastanza facilmente) e gli indifferenti.
Cosa le piace di più del mondo del Giocattolo: amo i racconti e i consigli degli storici del mercato e l’entusiasmo del settore per le novità presentate ogni anno alla fiera di Norimberga.


Archivio