Editorialisti

25 Febbraio 2016

CRESCERE INSIEME

share Silvia Balduzzi - Toy Store

Saper comprendere quali siano le nuove e reali opportunità di business e riuscire a comporre la giusta selezione, in particolare per la prossima high season, sono gli obiettivi, ma soprattutto i compiti degli operatori del Normal Trade. Ed è proprio con queste priorità che i retailer hanno visitato la Spielwarenmesse che, grazie alle innovative proposte dell’Industria, di cui su questo numero proponiamo un ampio reportage, ha indicato le nuove prospettive del giocattolo per l’imminente futuro, ma anche fatto emergere le sfide che negozianti e fornitori dovranno saper cogliere insieme. E sono molti i segnali di quest’anno che vanno in questa direzione. Da una parte, infatti, il Giocattolo si lascia alle spalle finalmente un anno con segno positivo: secondo i dati NPD, infatti, il mercato da gennaio a dicembre 2015 ha segnato una crescita a valore del 6%, un trend del +4,9% a volume e un incremento anche nel prezzo medio che passa da 13,94 euro a 14,08 euro. Ma non solo. A dare una spinta positiva sono anche i dati delle macrocategorie che sempre secondo NPD, vedono in crescita Building Sets (+11,1%), Arts & Crafts (+17,4%), Game&Puzzle (+8,3%) e Outdoor & Sports (+8%). Dall’altra, ad arricchire il panorama italiano del Giocattolo, si è concretizzato finalmente il tanto voluto momento di incontro di Industria e Trade a livello italiano ed è nato, organizzato dal Salone del Giocattolo in collaborazione con Assogiocattoli, l’evento B2B Toys Milano, di cui Toy Store sarà media partner e a cui dedichiamo un’importante inchiesta su questo numero. Un’occasione per creare maggiori sinergia, confronto e momenti di formazione, senza dimenticare la necessità di fare business e misurarsi anche a livello commerciale. Un passo importante, se Industria e Trade si impegneranno insieme, per crescere, investire per accrescere il valore del Giocattolo nel nostro Paese e fare quel salto tanto auspicato di maturazione del mercato in Italia.

Silvia Balduzzi - Toy Store

Nata a: Vizzolo Predabissi (Milano) il 22/2/1982
In Editoriale Duesse dal: 22/01/2007
Giocattoli preferiti da bambina: le Micro Machine Cambia Colore, il Das, le bamboline Lady Lovely, Pisolone e i Popples
Quando non scrive su Toy Store ed E&L si occupa di: politica, in particolare pari opportunità, perdere tempo e il mio carlino Lisandro
Le piaccono: il caffè al bar, le torte (cucinate dagli altri), la storia del Novecento, i quotidiani e i libri, il non prendersi troppo sul serio e quelli che vedono le cose in modo diverso.
Libri preferiti: Casa di Bambola di Henrik Ibsen e Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand
Film preferiti: Into The Wild e Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno
Canzoni preferite: Rimmel di De Gregori, Eskimo di Francesco Guccini e Soltanto un Gioco de I Nomadi
Non le piacciono: i pregiudizi, la moda (e penso si noti abbastanza facilmente) e gli indifferenti.
Cosa le piace di più del mondo del Giocattolo: amo i racconti e i consigli degli storici del mercato e l’entusiasmo del settore per le novità presentate ogni anno alla fiera di Norimberga.


Archivio