Editorialisti

09 Giugno 2014

RIAFFERMARE IL PROPRIO RUOLO

share Silvia Balduzzi - Toy Store

Fare delle scelte è oggi fondamentale. Ed è ciò che veramente può fare la differenza, fino al punto di determinare la sopravvivenza o meno all’interno del mercato. E questo vale, soprattutto in questi ultimi due anni, anche per il settore di Prima Infanzia. La contrazione dei consumi generalizzata, che ha causato un decremento delle vendite, soprattutto per quanto riguarda il segmento della Puericultura Pesante, che era portatore dei margini più elevati, e il calo delle nascite hanno, infatti, avuto un impatto negativo sul comparto dei Baby Product, che ne era rimasto immune nei primi anni del dilagare della crisi in Italia. Ma sono proprio tutti questi stessi elementi sfavorevoli ad aver costretto i retailer a guardare in modo differente al settore della Prima Infanzia e a indurli a prendere provvedimenti, che oggi stanno portando ad una evoluzione e modernizzazione del mercato, tematiche quest’ultime a cui dedichiamo un’approfondita inchiesta su questo numero. La situazione a oggi, secondo i fornitori e retailer, resta sicuramente difficile. Ma le possibilità per ripartire sono possibili. Ricalibrando l’assortimento all’interno dei punti vendita, trattando ad esempio con maggiore profondità e specializzazione la Puericultura Leggera, segmento in crescita, offrendo servizi sempre più personalizzati, andando alla conquista di nuove tipologie di consumatori e differenziandosi, ritagliandosi così un proprio e autorevole spazio all’interno del proprio bacino d’utenza. La chiave della sopravvivenza, quindi, oggi più che mai, è quella di saper prendere delle precise decisioni, guadagnandosi ogni giorno il ruolo di specialista.

Silvia Balduzzi - Toy Store

Nata a: Vizzolo Predabissi (Milano) il 22/2/1982
In Editoriale Duesse dal: 22/01/2007
Giocattoli preferiti da bambina: le Micro Machine Cambia Colore, il Das, le bamboline Lady Lovely, Pisolone e i Popples
Quando non scrive su Toy Store ed E&L si occupa di: politica, in particolare pari opportunità, perdere tempo e il mio carlino Lisandro
Le piaccono: il caffè al bar, le torte (cucinate dagli altri), la storia del Novecento, i quotidiani e i libri, il non prendersi troppo sul serio e quelli che vedono le cose in modo diverso.
Libri preferiti: Casa di Bambola di Henrik Ibsen e Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand
Film preferiti: Into The Wild e Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno
Canzoni preferite: Rimmel di De Gregori, Eskimo di Francesco Guccini e Soltanto un Gioco de I Nomadi
Non le piacciono: i pregiudizi, la moda (e penso si noti abbastanza facilmente) e gli indifferenti.
Cosa le piace di più del mondo del Giocattolo: amo i racconti e i consigli degli storici del mercato e l’entusiasmo del settore per le novità presentate ogni anno alla fiera di Norimberga.


Archivio