14 Febbraio 2011  15:22

Il commento di Angaisa sul maxi sequestro di Padova

ABAS
Il commento di Angaisa sul maxi sequestro di Padova

Mauro Odorisio

Mauro Odorisio, presidente dell’associazione, esorta produttori e distributori a scegliersi e selezionarsi reciprocamente per garantire la massima trasparenza sul mercato

In merito al maxi sequestro di rubinetti a Padova (vedi agenzia: http://www.e-duesse.it/News/Arredobagno/Padova-maxi-sequestro-di-rubinetti-Made-in-China-107597), Angaisa manifesta, attraverso una nota ufficiale, una profonda preoccupazione per i gravi rischi legati all’importazione e distribuzione “selvaggia” di prodotti contraffatti e non rispondenti alle norme tecniche.
Il presidente dell’associazione, Mauro Odorisio, sottolinea il ruolo che la filiera di settore deve avere per tutelare aziende, utenti professionali e consumatori. “Quanto accaduto a Padova è l’ulteriore conferma di una necessità ormai ineludibile per tutti gli attori che operano nella filiera idrotermosanitaria: scegliersi, selezionarsi reciprocamente – produttori e distributori – per fare “fronte comune” e lavorare insieme per garantire sempre e comunque la massima trasparenza, nel pieno rispetto delle normative e degli standard che servono anche e soprattutto a salvaguardare il nostro bene più prezioso, la salute”.
“Quello della contraffazione” – conclude Odorisio – “è un fenomeno che può e deve essere combattuto, con la massima intransigenza, non soltanto attraverso la fondamentale attività di controllo degli organi preposti, ma anche continuando a promuovere i concetti di “cultura” e “qualità” all’interno del nostro settore. Il made in Italy potrà così affermarsi sempre di più come sinonimo di qualità, trasparenza e correttezza, requisiti ai quali la distribuzione qualificata italiana continua a guardare con la massima attenzione”.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 18 Febbraio 2020
    Che fermento!
    Lo avevamo preannunciato qualche numero fa, e infatti, mai come in questo periodo abbiamo visto l’industria così in fermento.
Arianna Sorbara Ab - Abitare il bagno

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Bagno

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy