14 Dicembre 2016  10:54

Rinnovato il Contratto nazionale del legno e arredamento

Anna Montalbetti
Rinnovato il Contratto nazionale del legno e arredamento

Dopo l’interruzione delle trattative, avvenuta a ottobre, si è arrivati a un accordo

È stato rinnovato l’accordo per il Contratto nazionale legno, sughero, mobile e arredamento, dopo alcuni mesi di difficili rapporti tra le parti e un’interruzione delle trattative avvenuta lo scorso ottobre. La firma è stata apposta ieri da FederlegnoArredo e da Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil. FederlegnoArredo esprime soddisfazione per l’obiettivo raggiunto, che contiene alcune novità rispetto al passato: a partire dal 2018, ad esempio, cambieranno i criteri di calcolo degli incrementi dei minimi salariali, che non saranno più erogati “sulla base delle previsioni inflattive, ma a consuntivo su indici predefiniti e certamente identificabili” specificano dalla federazione. L’accordo prevede inoltre cambiamenti in merito alle ore in regime di flessibilità e ulteriori innovazioni.

“Siamo soddisfatti dell’accordo raggiunto dopo una complessa trattativa”, ha sottolineato Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo. “Lo scenario macro economico negli ultimi anni è profondamente mutato ed era per questo necessario costruire un nuovo sistema retributivo adeguato alle sfide che la filiera è chiamata ad affrontare. Tale sistema garantirà alle aziende maggiore competitività in Italia e nel mondo, e ai lavoratori il recupero completo della perdita del potere di acquisto”.

Contenuti correlati : Contratto nazionale legno sughero mobile e arredamento Feneal-Uil Filca-Cisl Fillea-Cgil competitività FederlegnoArredo aziende filiera potere di acquisto

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 15 Dicembre 2016
    Il marchio, patrimonio insostituibile
     Oggi più che mai si sente parlare di brand equity (patrimonio di marca) ovvero la notorietà che ha un marchio nel mercato in cui opera.
Arianna Sorbara

Contenuto Sponsorizzato

ACCADDE OGGI