14 Gennaio 2013  17:50

S.T.I.P.: nuovo look per lo showroom di Zuclo (Tn)

ABmdf
S.T.I.P.: nuovo look per lo showroom di Zuclo (Tn)

L’ intervento di ristrutturazione ha previsto anche l’inserimento di un’area wellness con tutti i prodotti funzionanti

Al termine di un importante intervento di restyling, lo scorso 14 dicembre 
S.T.I.P., realtà operante da circa trent’anni nel comparto Its, ha inaugurato la sala mostra di Zuclo Tione (Tn) che è stata interamente rivista nelle scelte espositive e nel mix di prodotto esposto. “Nell’ultimo periodo la grande distribuzione ha conquistato posizioni sul prodotto di fascia entry level, ma anche su quello di fascia media”; ha spiegato a e-duesse Omar Perlotti, titolare con il fratello Christian dell’azienda che ha anche una sede a Roè Volciano (Bs). “Questo ci ha convinti a investire per ampliare lo showroom di Zuclo, che è stato portato a 700 mq dai 600 originari, e rinnovare completamente l’esposizione in modo da spostare la nostra offerta sull’alto di gamma e da puntare su un livello di servizio decisamente più alto rispetto a quello che la grande distribuzione riesce ad assicurare. In questo modo pensiamo di poterci accreditare come il partner ideale per il target degli architetti con il quale abbiamo cominciato a lavorare con particolare impegno negli ultimi anni”.
L’intervento ha previsto anche la creazione di un’area wellness che occupa circa 100 mq e propone esclusivamente prodotti funzionati.
Tra i brand trattati a Zuclo figurano: Antoniolupi, Jacuzzi, Effegibi , Teuco, Tubes, Caleido, Gessi, Fantini, Duravit, Flaminia, Globo, Hansgrohe, Kaldewei, Fiora, Novellini, Ideagroup, Agoragroup, Vismaravetro, Inda e Tda.
Omar Perlotti ha anche annunciato che, presumibilmente a partire dalla metà dell’anno in corso, verranno avviati i lavori di ristrutturazione della sede di Roè Volciano (Bs). In programma anche un ampliamento della sala mostra, che dagli attuali 1.000 mq dovrebbe arrivare a 1.200 mq di superficie. “Siamo convinti”, ha concluso, “che per la nostra azienda le migliori opportunità siano nel comparto dell’arredobagno, tanto che pensiamo di aumentare la sua incidenza sul nostro fatturato totale portandolo al 40% dall’attuale 30%”.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 27 Novembre 2017
    Avanti tutta!
    Come si misura il livello di dinamismo e di creatività di un settore come il nostro, così comprensibilmente legato a questi due elementi?
Arianna Sorbara Ab - Abitare il bagno

Contenuto Sponsorizzato

ACCADDE OGGI

  • 20 Gennaio 2014
    Ottorino Castegnaro lascia Ceadesign
    Ottorino Castegnaro, che per circa un anno è stato direttore commerciale di Ceadesign, lascia l’impiego e settore per iniziare una nuova esperienza...