04 Settembre 2017  15:46

Euronics International in leggero calo, ma “la nostra posizione rimane solida”

Elena Reguzzoni
Euronics International in leggero calo, ma “la nostra posizione rimane solida”

Hans Carpels sottolinea che sul 2016 hanno pesato negativamente solo alcuni Paesi, anche per l’impatto dell’euro, e che rimane la realtà N.1 per dimensioni in EMEA con 28 soci e 36 nazioni coperte. Nel 2018 il lancio di una nuova brand identity

Come ogni anno, Euronics International ha approfittato dell’appuntamento dell’IFA per fare il punto sulla sua realtà e se il 2016 per il gruppo si è chiuso in lieve contrazione sull’anno precedente, il presidente, Hans Carpels non ha mancato di sottolineare che “l’insegna ha chiuso il 2016 con un fatturato di 18,8 miliardi di euro e hanno pesato negativamente solo alcuni Paesi, soprattutto UK e Russia, anche per l’impatto dell’euro, e rimane la realtà N.1 in EMEA per dimensioni con 28 soci e 36 nazioni coperte. Siamo quindi soddisfatti dei risultati raccolti nel 2016, la nostra posizione rimane solida”. Carpels ha poi aggiunto: “L’andamento del 2016 e di questo avvio danno confermano che la nostra strategia e il nostro modello sono in grado di rispondere all’evoluzione in atto nel mercato e che l’obiettivo di diventare l’insegna veramente dei mercati EMEA è raggiungibile: abbiamo già aperto a Giugno un pv in Egitto. Continueremo quindi a essere concentrati sulle 5 E: Essere omnicanali, Enfatizzare la shopping experience, Estendere la partnership con i brand chiave, Esplorare nuovi business ed Eccellere nelle operation”. Il presidente di Euronics International ha poi annunciato che nel 2018 sarà lanciata una nuova brand identity che non solo sia più fresca, ma che in primo luogo meglio “trasmetta la volontà di fare del negozio non un punto di vendita, ma di emozioni. Con la nuova identità non saremo tech, saremo umani”. Va aggiunto che quest’anno l’insegna come altri anni era presente a IFA con uno stand nel quale però ha voluto dare spazio di smart home con la partecipazione di oltre 30 partner.

EDITORIALISTI

  • 03 Novembre 2017
    LA REGOLA AUREA DEL COMMERCIO
     Una delle regole per avere una sana attività commerciale è pagare le merci dopo averle vendute.
Elena Reguzzoni Trade Bianco

ACCADDE OGGI