15 Settembre 2006  00:00

Aie: Motta, "Sul rispetto del diritto d’autore non si scherza"

MBgc

Il presidente degli editori Federico Motta anticipa che proprio la pirateria sarà al centro dei prossimi Stati Generali

Federico Motta, presidente Aie (Associazione Italiana Editori), commenta le dichiarazioni pubblicate ieri dal Corriere della Sera di Roberto Maroni e altri politici a proposito del download illegale: "E’ sconcertante che ex ministri e politici abbiamo un atteggiamento verso l’illegalità di questo tipo. E’ un’ammissione pura di “legittimità al furto” e del mancato rispetto delle leggi. Mai vista una cosa simile, succede solo in Italia”. "Sul rispetto del diritto d’autore non si scherza" continua Motta, "il mondo dei contenuti è un tema centrale perché senza il rispetto del diritto d’autore non si può produrre nulla. Siamo determinati: faremo tutto il possibile per garantire il rispetto di queste leggi", e annuncia che ai prossimi Stati Generali dell'Editoria, che si terranno a Roma il 21 e 22 settembre, il tema centrale sarà la tutela del diritto d'autore.

EDITORIALISTI

Stefano Radice

ACCADDE OGGI