12 Settembre 2018  10:21

I premi di I Wonder Pictures all'esercizio

Stefano Radice
I premi di I Wonder Pictures all'esercizio

Andrea Romeo, General Manager di I Wonder Pictures (foto courtesy of I Wonder Pictures)

Ufficializzati i vincitori per il miglior marketing territoriale legato alle I Wonder Stories. L'iniziativa si aprirà anche ai film

Ripartono a ottobre le I Wonder Stories, l’appuntamento mensile di I Wonder Pictures con i documentari. In occasione del secondo anno delle I Wonder Stories, I Wonder Pictures ha avviato un’iniziativa per gli esercenti che decidono di abbracciare il progetto e ha offerto un contributo economico per il sostegno delle attività di marketing territoriale messe in atto dalle sale per sostenere i film. Sulla base dei 19 progetti arrivati dai cinema di tutta Italia dal 20 luglio scorso al 10 settembre, una commissione interna all’ufficio commerciale e marketing di I Wonder Pictures ha selezionato i migliori sulla base dei criteri di creatività, fattibilità, efficacia e innovatività. Ecco dunque la lista dei progetti selezionati:

Prima posizione – contributo di 3mila euro

  • Anteo Palazzo del Cinema, Milano

Seconda posizione – contributo di 2mila euro

  • Giometti Cinema, Rimini

Terza e quarta posizione, ex aequo – contributo di 750 euro a testa

  • Multisala Cinema Edera, Treviso
  • Cinema Stensen, Firenze

Posizioni dalla quinta alla decima (in ordine alfabetico) – contributo di 500 euro a testa

  • Area Metropolis 2.0, Paderno Dugnano (MI)
  • Cinema Arsenale, Pisa
  • Cinema Astra, Modena
  • MPX - Multisala Pio X, Padova
  • Cinema Odeon, Firenze
  • Il Regno del Cinema, Milano, Brescia e Crema (CR)

Vista l’alta adesione, in aggiunta ai contributi già previsti sono stati aggiunti 4 ulteriori contributi da 250 euro l’uno, che andranno a:

  • Multisala Ariston, Mantova
  • Cinema Teatro Del Borgo, Bergamo
  • Cinema Eden, Arezzo
  • Multisala Impero, Bra (CN)

«Siamo entusiasti della velocità con cui le sale hanno colto al balzo questa occasione», commenta Andrea Romeo, General Manager di I Wonder Pictures. «Siamo curiosi di vedere come le progettualità saranno applicate e quali saranno i risultati in termini commerciali, certi che questa sia una buona pratica che reitereremo con continuità sulle I Wonder Stories e che abbiamo deciso di applicare anche per l’uscita in sala del film La promessa dell'alba di Eric Barbier e con Charlotte Gainsbourg e Pierre Niney, con una call for projects che partirà a brevissimo in vista dell’uscita del film il 29 novembre. Siamo certi che nell’epoca di Netflix un attento lavoro di comunicazione e marketing sul territorio da parte delle sale sia la nuova e imprescindibile modalità dell’esercizio, l’unica in grado di riportare la sala al centro dell’esperienza di fruizione cinematografica». I primi eventiin programma delle I Wonder Stories saranno: Renzo Piano: l'architetto della luce di Carlos Saura (14-17 ottobre); Almost Nothing. Cern: la scoperta del futuro di Anna de Manincor (18-21 novembre); The Eyes Of Orson Welles di Mark Cousins (16-19 dicembre); Matangi / Maya / M.I.A. di Steve Loveridge (20-23 gennaio).

Contenuti correlati : i wonder stories romeo i wonder

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Novembre 2018
    IL CAOS REGNA SOVRANO
    Due anni, sono passati due anni da quell’ottobre 2016 che, a ragione, è considerato come il mese che ha segnato un...
Stefano Radice

ACCADDE OGGI

  • 19 Novembre 2014
    Anica, buon lavoro al presidente Anec
    Anche l’Anica si congratula con Luigi Cuciniello per l’elezione a presidente dell’Anec. In un comunicato ufficiale, l’associazione delle imprese

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy