11 Settembre 2017  12:52

Protti, sull'estate non è possibile andare avanti così

Stefano Radice
Protti, sull'estate non è possibile andare avanti così

Paolo Protti: «Per l’Anec è un momento fondamentale»

Nelle parole dell'esercente un richiamo al ruolo delle associazioni e un auspicio sull'Anec

I risultati dell'estate cinematografica hanno lasciato tutti gli operatori molto delusi. L'Anec ha espresso un duro giudizio sul tema, ripreso da e-duesse.it. Incontrato a Venezia, anche uno storico esercente come Paolo Protti è tornato sul tema, proprio partendo dal comunicato Anec: «L’estate 2017 è forse la peggiore in assoluto ma non solo per i risultati e per i film. Vi era l’aspettativa che questo potesse essere l’anno in cui si sarebbe maturata la svolta sia perché eravamo senza grandi eventi sportivi sia perché da tempo si erano espressi apertamente in tal senso i distributori e l’Anica. La delusione pertanto è anche legata a questo oltre che alla mancanza di risultati e ciò che più rammarica è che questa è una anomalia di mercato tutta italiana. Infatti nel resto d’Europa i mercati sono ben vivi (il problema “estate” è per loro un oggetto misterioso)». Ha continuato Protti: «Giugno/luglio/agosto hanno avuto un segno negativo costante con picchi del meno 25% e senza alcuni film di Warner, Universal e uno di Fox saremmo sprofondati. Il cinema italiano e le più grandi aziende italiane sono risultati assenti. Io, per mancanza di prodotto, ho dovuto tener chiuso l’Ariston nel centro di Mantova per 45 giorni. Ma avrei potuto, e sarebbe stato meglio, chiudere per un periodo ancora più lungo. Non è possibile andare avanti così (il prossimo anno abbiamo i mondiali di calcio….invochiamo contratti stagionali per i dipendenti?)». Il discorso di Protti si allarga poi al campo associativo: «È necessario che le associazioni attivino decisioni vere in tal senso e non solo dichiarazioni d’intenti. Per l’Anec è anche un momento fondamentale, questo, avendo di fronte l’elezione a breve di una nuova presidenza e tra l’altro in un periodo di difficile dialogo associativo. E a questo proposito mi auguro che si avvii un serio e trasparente confronto sia sugli obbiettivi sia sulla indispensabile riorganizzazione interna».

Contenuti correlati : protti anec associazioni estate

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 10 Novembre 2017
    Una sfida per la produzione
     Ha fatto molto discutere nelle scorse settimane il cosiddetto “decreto quote Tv” che, secondo quanto previsto...
Stefano Radice

ACCADDE OGGI