20 Marzo 2017  11:28

Reed Hastings spietato contro i cinema

Paolo Sinopoli
Reed Hastings spietato contro i cinema

Reed Hastings, Ceo di Netflix (© Getty Images)

Dure critiche del Ceo di Netflix al settore

L’innovazione dell’industria cinematografica negli ultimi 30 anni? «I popcorn sono sicuramente più buoni, ma niente di più». È stata questa la risposta provocatoria di Reed Hastings, Ceo di Netflix, durante una sessione di Q&A presso la sua sede centrale a Los Gatos, in California. Secondo Hastings, i nuovi modelli di distribuzione potrebbero fare quello che i cable networks hanno fatto per gli show televisivi. «Quello che Netflix intende fare è distribuire film. È fondamentale per la crescita del settore cinematografico». E riguardo all’abbattimento delle window, il Ceo di Netflix ha le idee chiare: «Non siamo contro i cinema. Vogliamo solo che i film escano in contemporanea». Il servizio streaming è stato, infatti, fortemente criticato dai maggiori circuiti americani e dalla National Association of Theatre Owners per non seguire le tradizionali window. L’anno scorso Netflix ha siglato un accordo con iPic Entertainment, un piccolo circuito con 15 cinema, per distribuire le sue produzioni originali in day and date con la loro uscita online sulla piattaforma svod. Un’intesa volta non tanto a ottenere alti incassi, ma necessaria per concorrere agli Oscar con i propri film.

EDITORIALISTI

Stefano Radice

ACCADDE OGGI