17 Ottobre 2018  15:16

Roma, 1.800 operatori al Mia

Stefano Radice
Roma, 1.800 operatori al Mia

Lucia Milazzotto, direttrice del Mia

Al via il Mercato Internazionale dell’Audiovisivo. Saranno 125 le proiezioni e 400 i buyer

Apre oggi la quarta edizione del MIA, Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, con la direzione editoriale di Lucia Milazzotto. Sono 1.800 gli operatori da tutto il mondo, oltre 125 proiezioni di mercato, circa 400 buyer, 4 vetrine di anticipazioni esclusive dedicate ai film, alle serie televisive e ai documentari del prossimo anno; 58 progetti per il pitching forum da 21 Paesi di film, serie drama e documentari ancora in fase di sviluppo, oltre 30mila meeting in 4 giorni, circa 40 Talks per approfondire numerose tematiche legate all’audiovisivo tra cui la diversity, il Focus UK; il panel sul legame tra carta stampata e doc. Diversi gli incontri con i protagonisti del cinema e della serialità. Al MIA saranno inoltre presentate nuove produzioni cinematografiche, documentarie e televisive.
Per il cinema, nella sezione What's Next Italy, Volare di Gabriele Salvatores (Indiana, Rai Com); Il primo giorno della mia vita di Paolo Genovese; Il Campione di Leonardo D’Agostini (Groenlandia, True Colours); Freaks Out di Gabriele Mainetti (Lucky Red, Rai Com/True Colours); Dieci giorni senza la mamma di Alessandro Genovesi (Colorado Film Production), Flesh Out di Michela Occhipinti (Vivo Film, Rai Cinema, Mact Productions): Il grande spirito di Sergio Rubini (Fandango, Rai Cinema); Hope di Francesco Filippini (Mad Entertainment); Il Ladro di cardellini di Carlo Luglio (Bronx Film, Figli Del Bronx Produzioni, Minerva Film, Minerva Pictures Group and P.F.A. Film, Rai Cinema); Il mio corpo vi seppellirà di Giovanni La Parola (Cinemaundici, Ascent Film with Rai Cinema, Cinemorgana); Bangla di Phaim Buhyan (Fandango, Timvision); Bartali’s Bicycle di Enrico Paolantonio (Lynx Multimedia Factory) a cui si aggiunge la nuovissima vetrina C EU Soon, dedicata ai titoli ancora in lavorazione dei nuovi talenti europei.
Per la serialità televisiva, Greenlit, evento dedicato alla fiction italiana, dove i produttori presenteranno alcune delle serie più attese in lavorazione, tra cui Il nome della Rosa di Giacomo Battiato (11 marzo/Palomar /Tele Munchen Int.-Rai/Sundance Tv), Diavoli di Nick Hurran e Jan Michelini (LUX Vide/Sky Italia-Sky Atlantic/OCS), L’amica geniale di Saverio Costanzo (Wilside/Fangango/Rai Fiction/TimVision/HBO/ Umedia-Fremantle/Rai Com).

Per il documentario, Italians Doc it Better, saranno presentati La strada dei Samouni (Dugong), La Passione di Anna Magnani (Zenit), Il filo dell’Allenza (Istituto Luce / R Reporter), 1938, diversi (Tangram Film), The Hijacker (Fremantle). Le tre vetrine di prodotto italiano, conteranno inoltre su un Premio speciale della Regione Lazio.

Il MIA | Mercato Internazionale Audiovisivo, è prodotto da un Raggruppamento temporaneo di impresa di Anica e Apt e finanziato dal Ministero per lo Sviluppo Economico e Ice con il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Lazio e dal Programma Media.

Contenuti correlati : Mia roma Milazzotto buyer mercato serie tv doc anica apt
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy