25 Marzo 2020  09:27

Salvatores, al via un documentario sul Coronavirus

redazione
Salvatores, al via un documentario sul Coronavirus

Foto: ©Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Il film intitolato Viaggio in Italia è prodotto da Indiana Production e Rai Cinema e sarà realizzato in “smart working” montando materiale girato dai cittadini italiani

Il premio Oscar Gabriele Salvatores è pronto a fotografare il momento drammatico che il nostro Paese e il mondo intero sta vivendo nel documentario Viaggio in Italia. Prodotto da Indiana Production e Rai Cinema, il film ha visto ieri il lancio della propria lavorazione. Una lavorazione, per forza di cose, particolare, visto che Salvatores, come tutti gli italiani, è chiuso tra le pareti domestiche e dunque lavorerà in “smart working”.

Nel dettaglio, a partire dai prossimi giorni, attraverso i canali social e i tradizionali mezzi di comunicazione, la produzione lancerà un appello a chiunque vorrà inviare materiali inediti – girati restando rigorosamente in casa – che raccontino azioni ed emozioni di questi giorni: come si trascorre il tempo, cosa si vede dalle proprie finestre, quali paure, riflessioni e pensieri che accompagnano ognuno di noi, chi è al lavoro e chi a riposo forzato. Una redazione composta da una rete di operatori e collaboratori su tutto il territorio nazionale si occuperà della ricerca e dell’archiviazione del materiale in due operazioni parallele: da un lato la ricerca e selezione di quello già esistente online, dall’altro l’archiviazione e la selezione di quello inedito ricevuto attraverso i nostri canali dagli utenti che risponderanno all’appello.

Contestualmente a questo progetto verrà promossa un’iniziativa di raccolta fondi che, insieme alle eventuali utilità future, andranno a favore di un istituto di ricerca nazionale che sarà individuato più avanti.

«Si tratta per Indiana di una grande sfida produttiva per riuscire in questo difficile contesto a realizzare il primo film completamente sviluppato e prodotto in modalità smart working» dichiara Indiana Production.

Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema , ha commentato: “Il servizio pubblico, anche nel settore cinematografico, vuole e deve essere presente in un momento in cui il nostro Paese ha bisogno di sentirsi coeso. Sentiamo per questo la necessità di agire attraverso i mezzi della cultura e del cinema per realizzare un’operazione sulla memoria collettiva e la testimonianza di quanto tutti noi stiamo vivendo in questo tempo. Sappiamo dell'esistenza di vari progetti che vanno in questa direzione, tutti lodevoli e pienamente legittimi, ma abbiamo scelto di affidarci allo sguardo e all’esperienza di un grande autore come Gabriele Salvatores, con il quale abbiamo già condiviso l’avventura del film collettivo Italy in a day».

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 11 Marzo 2020
    Lezione coreana a Hollywood
    La vittoria di Parasite di Bong Joon-ho agli Oscar è stata davvero dirompente. Non ci sono altri aggettivi, tanto è...
Stefano Radice

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy