05 Dicembre 2018  15:55

Sorrento, faccia a faccia esercizio - Mibac

Stefano Radice
Sorrento, faccia a faccia esercizio - Mibac

Gli aggiornamenti dei provvedimenti per le sale

Intenso confronto oggi pomeriggio a Sorrento tra esercizio e Mibac, durante le Giornate Professionali. A tema, gli aggiornamenti dei provvedimenti legati alla legge cinema, focalizzati sull’esercizio. E’ stato il direttore generale cinema del Mibac, Nicola Borrelli, a esporre la situazione. Peresente anche il sottosegretario del Mibac, Lucia Borgonzoni.

  • Modifiche al decreto sulla destinazione cinematografica

- Diventa operativo il decreto sulla destinazione cinematografica delle opere, il cosiddetto decreto window, che definisce, ai fini della richiesta di aiuti di Stato per i film italiani, i parametri che le opere devono rispettare per accedere ai benefici. Ha specificato Borrelli: “Se un film non rispetta queste specifiche, può comunque accedere agli altri benefici destinati alle opere audiovisive. Il principio è che un’opera deve essere pensata per il prioritario sfruttamento cinematografico. Abbiamo recepito nella norma le finestre che erano regolate da prassi e sulle quali il Mibac non era mai intervenuto, e mai interverrà; come invece accade in Francia con la legge. Non vogliamo imporre finestre per legge ma liberare i due terzi dei film italiani che fanno fatica in sala. Il testo è stato concordato con tutte le associazioni del settore; si è raggiunto un equilibrio che consideriamo soddisfacente”. Il decreto mantiene i 105 giorni di finestra per i film italiani; per i titoli che rimangono in sala tre giorni (ma non nei festivi e nei weekend) la finestra viene fissata a dieci giorni. Se, dopo 21 giorni, un film non ha raggiunto 50mila presenze, avrà una finestra di 60 giorni.

 

  • Aggiornamenti sui contributi Cipe e d’essai

- Sono arrivate le risorse per i fondi Cipe - Si stanno pagando gli acconti per questa misura che è unatantum. Sono fondi che servono per la digitalizzazione dei cinema, con priorità per le monosale.

- Riconoscimento sale d’essai - Sono arrivate 762 domande; 630 hanno inviato una domanda consuntiva e 404 hanno raggiunto la percentuale minima di programmazione per essere ritenute sale d’essai. Nel 2019 partirà il nuovo sistema per la definizione delle sale essai.

- Tax credit investimenti strutture (20 milioni) - E’ una misura attiva da maggio. Sono pervenute 387 domande per 28 milioni (quadriennio 2018-2021), di cui 3 milioni di euro relativi al 2018.

- Tax credit potenziamento offerta (26 milioni) – Sostituisce il credito di imposta alla programmazione. Sono pervenute 714 domande per un montante di 2,2 milioni (quadriennio 2018-2021), di cui 0,46 milioni per il 2018. Nei primi cinque mesi dell’anno le sale hanno utilizzato 14,8 milioni di euro, ai sensi della previgente normativa.

 

  • Stato dell’arte sul riconoscimento crediti di imposta (art. 17 e 18), 30 milioni – Piano straordinario

- Sono arrivate richieste superiori al plafond disponibile. Le domande sono state 88, di cui 25 accolte. Relativamente al 2017, ci sono stati sette ricorsi al Tar. Le prime sentenze, arrivate il 27 novembre, rimandano la decisione che sarà presa a luglio 2019. “Stiamo valutando e aspettando le sentenze – ha specificato Borrelli - e poi valuteremo come intervenire. Non è una situazione facile. Il Tar sta chiedendo di mantenere risorse disponibili per i ricorrenti, per circa 5 milioni. Abbiamo individuato i punti di modifica del Dpcm relativo ai criteri del piano straordinario. Ci saranno molti cambiamenti: riduzione delle aliquote; chiarimenti sulle modalità di scelta in caso di incapienza delle risorse. Rimane la priorità per le sale ubicate in zone colpite da calamità naturali e per le sale sotto i 15mila abitanti. Vengono mantenuti gli interventi sulle sale storiche e viene introdotto il criterio di attenzione a quelle aree sprovviste di sale cinematografiche”.

Contenuti correlati : mibac borrelli esercizio sorrento giornate professionali

EDITORIALISTI

  • 03 Dicembre 2018
    Guardiamo avanti, con ottimismo
    Volenti o nolenti le Giornate Professionali di Sorrento sono da sempre un passaggio cruciale per il mercato.
Stefano Radice

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy