20 Marzo 2017  14:22

Chi l’ha detto che comprare online è conveniente?

Gianfranco Caccamo
Chi l’ha detto che comprare online è conveniente?

©Reuters/File

In paesi come UK e Usa si va verso la convergenza dei prezzi tra on e off line. Segnali in tal senso anche in Italia

 

Comprare online nell’immaginario comune è più conveniente che comprare nei negozi fisici, ma secondo una ricerca realizzata dal Mit di Boston non è proprio così. Lo studio, riportato da La Repubblica, ha preso in esame i prezzi in negozi fisici e nell’ecommerce dei medesimi venditori nello stesso arco di tempo in 10 paesi. Tra cui Usa e UK e in generale nel 72% dei casi i prezzi sono risultati i medesimi, addirittura in UK la parità di prezzo arriva al 91%, invece in USA è nel 69% dei casi. Secondo il Mit la convergenza di prezzo dipende da cosa si acquista, per quanto riguarda l’elettronica si ha lo stesso prezzo nell’83% dei casi, per l’arredamento invece è uguale il 79% delle volte.

La ricerca non è stata condotta in Italia, ma secondo Valentina Pontiggia, direttore dell'Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail del Politecnico di Milano, il trend non è poi così diverso. «Non siamo ancora al livello degli inglesi, anche se alcuni segnali già si vedono. Per esempio nell'abbigliamento e nella cosmetica i prezzi sono allineati, mentre sull'elettronica di consumo è ancora facile in Italia, trovare prezzi più bassi sull'online. Per i singoli brand l'allineamento è quasi una regola. Se al contrario a vendere sono dotcom è ancora facile trovare degli affari, ma in questo caso i pezzi venduti non sono gli stessi proposti nel negozio fisico».

 

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 25 Giugno 2015
    Google Play Music diventa anche gratuito
    Anche Google lancia la versione gratuita del già esistente Play Music (il cui abbonamento mensile costa 9,99 euro). La Free edition di Google Play...