14 Luglio 2017  12:16

Mercato game a +7,5%

Gianfranco Caccamo
Mercato game a +7,5%

In Italia da Gennaio a Maggio il comparto videoludico ha registrato un giro d’affari di 206 milioni di euro, soprattutto grazie alle console next gen e agli accessori

Il giro d’affari del mercato game in Italia nei primi cinque mesi di quest’anno è stato di 206 milioni di euro, con un incremento rispetto allo stesso periodo del 2016 del 7,5%. È quanto emerge dai dati GfK diffusi da Aesvi. “il settore conferma quindi il suo ottimo stato di salute mantenendo un andamento positivo nel lungo periodo su tutti i segmenti di mercato: software, hardware e accessori“ commenta l’associazione che raggruppa i player videoludici. Nei primi cinque mesi del 2017 il software fisico segna un -3% per un giro d’affari di 92,8 milioni di euro, ma sono l’hardware e gli accessori i segmenti più performanti e capaci di trainare la crescita dell’intero settore. Tra gennaio e maggio la vendita di console per videogiochi registra un fatturato 76 milioni di euro segnando un +11% rispetto all’anno precedente. Alle console di nuova generazione già presenti sul mercato (PlayStation 4 e Xbox One), ai primi di marzo si è aggiunta Switch, la nuova arrivata di casa Nintendo, che ha dato un’ulteriore spinta alle performance molto positive delle vendite di hardware. Infatti, se a maggio del 2016 erano state vendute oltre 161 mila nuove macchine, nello stesso periodo del 2017 sono entrate nelle case degli italiani più di 251 mila nuove console. Il segmento degli accessori, di riflesso, segue a ruota questo andamento positivo con un giro d’affari in crescita del 34,8% che raggiunge quota 37,2 milioni di euro. Dal 2013 ad oggi in Italia sono state vendute oltre 2,3 milioni di console next gen. La loro ampia diffusione ha spinto, naturalmente, anche la vendita di software per console di nuova generazione che oggi pesa oltre il 70% sul volume totale di software per console venuto. «Questa diffusione importante si riflette in particolare sul posizionamento di tre diversi canali di vendita di videogiochi» evidenzia Aesvi «gli entertainment specialists, i technical superstores e l’e-commerce, che puntano molto su un’ampia e differenziata offerta di referenze presenti a catalogo». La fotografia scattata da Aesvi e GfK ritrae un mercato “che non solo gode di ottima salute, ma è anche estremamente dinamico e capace di rinnovarsi ogni anno. L’arrivo di Switch nei primi mesi del 2017, il lancio di Xbox One X il prossimo novembre oltre al consolidamento della VR e AR confermano questo dinamismo e sapranno sicuramente dare un nuovo impulso alla crescita del settore nel nostro Paese“ conclude Aesvi.

EDITORIALISTI

Elena Reguzzoni TCE

ACCADDE OGGI