15 Giugno 2015  09:40

“Primo semestre più che positivo”

Elena Reguzzoni
“Primo semestre più che positivo”

Diego Cavallari

TP Vision pronta a chiudere la prima parte dell’anno consolidando la terza posizione a volume, ma non solo

La fine del primo semestre è alle porte e per TP vision la prima parte dell’anno “si chiude positivamente, più delle nostre previsioni”. A confermarlo è Diego Cavallari, marketing and Business director dell’azienda per l’Italia e l’Iberia che poi precisa: “Abbiamo consolidato la nostra posizione sul mercato Tv accrescendo in nostro price index in maniera evidente: da 75-80 a 100-105. Anche il mix è cresciuto con uno sviluppo delle vendite dei grandi formati, 40” e oltre, e dei modelli Ultra HD dove la nostra market share a volume ha toccato picchi al 18%”. Se il primo trimestre è stato clemente con il mercato Tv, “soprattutto questi ultimi mesi sono stati al contrario complessi con contrazioni anche evidenti, prevedibili sulle controcifre dello scorso anno e alla luce dei rialzi dei listini, ma ciò non toglie che il mercato stia vivendo una nuova fase di riduzione. Questo tipo di contesto ci rende ovviamente orgogliosi del lavoro che abbiamo fatto soprattutto sul terreno del recupero di valore, anche se è ovvio bisogna continuare a lavorare avendo davanti una seconda parte non così facilmente prevedibile. Come sempre molto dipenderà da come si muoverà il leader sul mercato Tv” aggiunge Cavallari. Per TP Vision le priorità rimangono: consolidamento della terza posizione, sviluppo dei posizionamenti anche a cominciare dal lancio dei nuovi modelli Android Tv Ambilight e rilancio della notorietà di marca.

Contenuti correlati : TP vision modelli Android Tv Ambilight mercato Tv
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI

  • 13 Aprile 2006
    Sony Italia: -20% nel 05/06
    Sony Italia ha chiuso lo scorso 31 marzo l'anno fiscale 05/06 con 480 milioni di euro di fatturato, con un trend in contrazione di circa il 20% sull'anno precedente.