28 Agosto 2017  12:37

Addio mobili “per sempre”

Elena Rembado
Addio mobili “per sempre”

Secondo una ricerca dell’agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co., l’arredamento intercetta i mutamenti sociali e diventa più flessibile

Le aziende dell’arredamento si adeguano ai matrimoni che durano meno e alle famiglie più flessibili. È così che i mobili modulari e riutilizzabili in altri contesti vengono preferiti a quelli “per sempre”. Lo ha rivelato uno studio condotto dall’agenzia di comunicazione di impresa Klaus Davi & Co., intervistando ben 150 tra i maggiori brand dell’arredamento e oltre 400 coppie. Il cambiamento è inevitabile e investe anche le cucine. In tale ambito, il 17% degli interpellati ha dichiarato di puntare su tavoli richiudibili o a scomparsa, utilizzabili anche per esterni. Un’altra scelta molto gettonata, come ha riferito il 16% del campione, è la cucina a isola di dimensioni ridotte, che può essere ricomposta in altro contesto, con tavolo e sedie integrate, frigo e lavapiatti.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 25 Ottobre 2017
    Luogo di emozioni
    C’è un tema portante che troverete in tutte le pagine di questo numero di Progetto Cucina ed è il rapporto tra il...
Arianna Sorbara - Progetto Cucina

ACCADDE OGGI

  • 22 Novembre 2010
    Bando per il retail della Lombardia
    La regione Lombardia ha lanciato il terzo bando “Innova Retail”, organizzato per “sostenere la competitività e la valorizzazione della rete...