24 Maggio 2017  10:44

Bonus Mobili, applicato anche ai lavori iniziati nel 2017

Elena Rembado
Bonus Mobili, applicato anche ai lavori iniziati nel 2017

L’Agenzia delle Entrate ha risposto alla lettera di un lettore dando un’interpretazione estensiva delle norme

Anche chi ha iniziato lavori di ristrutturazione nel 2017 potrà detrarre le spese sostenute per l’acquisto dei mobili o grandi elettrodomestici nuovi. Il chiarimento proviene dall’Agenzia delle Entrate, che - rispondendo alla lettera di un lettore sulla rivista telematica “Fisco oggi” - ha esteso all’anno in corso la detrazione del 50%, su un tetto massimo di 10 mila euro. Il Bonus Mobili è stato prorogato dalla legge di bilancio fino al 31 dicembre 2017. Il testo letterale della norma, tuttavia, sembrava escludere gli acquisti effettuati in seguito a lavori di ristrutturazione avviati nel 2017. Passaggio che è stato poi interpretato in modo estensivo dall’Agenzia. Per quanto riguarda le modalità di pagamento, bisogna avvalersi di strumenti “tracciabili”, quali bonifici, carte di credito e bancomat. Sono esclusi assegni bancari o contanti. È possibile fruire della detrazione anche pagando a rate, purché la società che eroga il finanziamento paghi a sua volta la somma con strumenti tracciabili.

Contenuti correlati : legge di bilancio Bonus Mobili Agenzia delle Entrate ristrutturazione acquisto mobili grandi elettrodomestici bonifici
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 20 Luglio 2020
    Da insegna a brand
    Se da un lato l’industria non smette di investire per costruire un’identità di marca importante - e le numerose...
Arianna Sorbara - Progetto Cucina

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cucine e Built In

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy