02 Agosto 2017  11:28

Stosa Cucine apre il primo monomarca in Cina

Elena Rembado
Stosa Cucine apre il primo monomarca in Cina

Dopo le recenti inaugurazioni sul territorio nazionale, l’azienda toscana produttrice di cucine rafforza la sua presenza all’estero con l’apertura dello Stosa Store Qingdao

L’espansione di Stosa Cucine fuori dai confini nazionali (+11% nel 2016 sul mercato mondiale, con 250 negozi all’estero e un fatturato totale di 98 mln di euro) raggiunge ora anche la Cina. Dopo le inaugurazioni di Udine, Firenze e Pomezia, l’azienda rafforza la propria presenza in Asia con il primo Stosa Store a Qingdao, città costiera dello Shandong, soprannominata “la Svizzera cinese” per l’architettura europea che la caratterizza. All’interno dello showroom, di 250 mq, sono esposti nove modelli di cucine Stosa: Maxim per chi ama le atmosfere contemporanee, Infinity, Bring, Replay, City e Mood per chi preferisce lo stile moderno, Bolgheri, Saturnia e Dolcevita per chi, invece, predilige il classico. All’inaugurazione, a cui hanno partecipato 150 ospiti tra cui designer e giornalisti, hanno presenziato Chen Yongqiao, direttore dello Stosa Store Qingdao, e Leonardo Sani, direttore commerciale estero di Stosa Cucine, che ha così commentato: «La Cina è uno dei nostri mercati d’elezione. Questa inaugurazione estende il business al retail, oltre che al contract, e ci avvicina al consumatore cinese che, oggi, è alla ricerca di soluzioni di design modulare che soddisfino l’estetica, senza dimenticare funzionalità e qualità; tutti valori che contraddistinguono la nostra azienda». Questo prima monomarca sarà seguito, nei prossimi mesi, da un secondo flagship store, di 120 mq, sempre a Qingdao.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 15 Giugno 2017
    Comunicare valore
     Quello che avete fra le mani è un nuovo Progetto Cucina. Dopo più di 10 anni abbiamo sentito il bisogno di
Arianna Sorbara - Progetto Cucina

ACCADDE OGGI