29 Giugno 2006  00:00

Coop: fatturato 2005 a 11,5 miliardi di euro

SOMV

Tassinari, Coop Italia: «Crescita dell’1,6% anche nei primi mesi del 2006». Nel piano di sviluppo anche il primo Ipercoop in Sicilia

Crescono il fatturato di Coop, i dipendenti e i soci. La fotografia del gruppo rilasciata ieri durante l’assemblea di bilancio riporta infatti questi numeri: una quota di mercato del 17,1%, un fatturato di 11,5 miliardi di euro con 43 nuove aperture nel 2005, 52.800 dipendenti (+1,9%), oltre 6,2 milioni di soci (di cui 301.000 nuovi). "La missione di Coop, nella guerra dei prezzi dei distributori, è quella di tutela del potere d'acquisto dei consumatori - ha spiegato Vincenzo Tassinari, presidente di Coop Italia (il consorzio nazionale per gli acquisti e le politiche di marketing) - di fatto, il livello dei prezzi Coop nel 2005 si è riportato ai livelli del 2002, consolidando un trend che da 5 anni vede l'inflazione Coop mediamente inferiore a quella Istat, con un vantaggio per i soci e consumatori Coop superiore al 9%". Tassinari ha voluto sottolineare il ruolo di "baluardo del made in Italy": Coop ha rapporti con 15.000 imprese italiane, ha sviluppato un fatturato all'acquisto superiore ai 7,5 miliardi di euro, di cui "circa 5 miliardi con l'industria alimentare grocery, 1,5 miliardi nei mercati dei prodotti freschissimi e il restante 1,1 miliardo nei mercati non food". I prodotti a marchio Coop rappresentano il 19,7% delle vendite, sviluppando un fatturato di 2.258 milioni di euro e provengono per il 90% da fornitori italiani, di cui il 35% appartenenti al mondo cooperativo. Per il futuro nei piani di sviluppo (2006-2008) sono previste 90 aperture, tra cui il primo Ipercoop in Sicilia (a Ragusa nell'autunno 2007) con una previsione di fatturato annuo (a regime) di oltre 2 miliardi di euro, 10.000 nuovi posti di lavoro per un investimento di 1,3 miliardi di euro. Anche nei primi mesi del 2006 il trend delle vendite Coop ha registrato un aumento, dell'1,5%.