13 Luglio 2010  15:33

Caso Comcast: l’Isp punito dai giudici per limitazione di banda

THef
Caso Comcast: l’Isp punito dai giudici per limitazione di banda

Il provider Usa rallentava la connessione delle reti di file sharing

I giudici Usa approvano il piano di risarcimento tramite il quale il provider Comcast si propone di chiudere la vicenda giudiziaria che lo vede contrapporto ai suoi utenti. L’Isp americano è stato infatti condannato per aver pianificato tra 2006 e 2008 un rallentamento programmato della banda di connessione per limitare il traffico di file sharing. L’azienda ha più volte motivato questa scelta affermando che i protocolli p2p che, oltre a violare la legge sul copyright, causavano già di loro l’intasamento della banda. I giudici hanno però dato ragione ai consumatori condannando Comcast, che dovrà provvedere al pagamento simbolico di 16 dollari come risarcimento a ogni utente che ne faccia domanda. Per far fronte a queste uscite, l’Isp ha già provveduto a istituire un fondo per 16 milioni di dollari.

Commenti

TUTTO IL MONDO è PAESE

ANCHE IN USA ESISTONO LE TOGHE ROSSE !

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI