17 Aprile 2019  09:36

Netflix: ricavi a quota 4,5mln nel primo trimestre 2019

Eliana Corti
Netflix: ricavi a quota 4,5mln nel primo trimestre 2019

La sede Netflix di Los Angeles (©Netflix)

Il gruppo non teme Disney e gli altri Ott: "cresceremo tutti come le cable negli anni 80 e 90"

Nel primo trimestre 2019 i ricavi di Netflix hanno superato i 4,5mld di dollari, con una previsione di 4,9mld per il secondo trimestre. Attualmente gli abbonati risultano pari a 148,8mln (+26% sull’anno), con una stima di raggiungere quota 153,8 nel prossimo trimestre. Nel trimestre se ne sono aggiunti 9,6mln di abbonati (1,74mln negli Usa e 7,86mln a livello internazionale), per un incremento del 16% sull’anno. In particolare, i ricavi Usa ammontano a 2mld, quelli internazionali a 2,3mld. Gli abbonati Usa (paganti) sono 60,2mln di cui 1,7mln aggiunti nel trimestre (sono 1,5mln i trial gratuiti). Gli abbonati internazionali (paganti) sono 88,63mln, per un incremento di 7,86mln nel trimestre e 5mln di free trial.

 

Nella relazione trimestrale, il gruppo di Los Gatos ha commentato la recente nascita di nuovi servizi Ott a partire da quelli di Disney e Apple: «Non prevediamo che questi nuovi entranti influenzeranno materialmente la nostra crescita; la transizione dall’entertainment lineare a quello on demand è talmente grande e come la natura della nostra offerta diversa. Crediamo che continueremo tutti a crescere finché continueremo tutti a investire in contenuti e migliorare il nostro servizio e fino a quando i consumatori continueranno a migrare dalla visione lineare (così come le cable Usa sono cresciute per anni nel momento in cui le abitudini di visione si sono spostate dal broadcasting classico tra gli anni 80 e 90)».

 

Come già annunciato, Netflix ha deciso un aumento dei prezzi negli Usa, in Brasile, in Messico e in alcune aree d’Europa. Il gruppo si aspetta per il prossimo trimestre un incremento dell’Arpu del 7% e un incremento del 32% nei ricavi. Il cash flow continua ad aumentare: -460mln rispetto ai -287mln dell’anno precedente, con una stima di arrivare a quota -3,5mld nel 2019, a causa della maggiore tassazione dovuta al cambio nella struttura corporate, gli investimenti addizionali nel real estate e altri settori.

Contenuti correlati : netflix

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 24 Agosto 2006
    Sony Pictures: acquistato Grouper.com
    Dopo YouTube, Sony Pictures ha acquistato per un valore di 65 milioni di dollari anche il sito Internet Grouper.com, portale specializzato nel peer to...

Ricevi la Newsletter!

Homevideo

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy