07 Gennaio 2021  17:55

Discovery Italia si conferma terzo editore

Redazione
Discovery Italia si conferma terzo editore

Il gruppo ha archiviato un 2020 da incorniciare, confermandosi sul podio del mercato tv e totalizzando ascolti record

I risultati parlano chiaro. In un anno particolarmente difficile come il 2020, il portfolio di Discovery Italia sfiora l’8% di share nelle 24 ore (+4% vs 2019) sul pubblico totale, confermando il gruppo al terzo posto come editore tv sul pubblico totale e sul target commerciale (25-54anni) con il 10% di share, mentre NOVE e Real Time mantengono la #9 e #10 posizione nel ranking dei canali nazionali. Record anche per il consumo non lineare sulle piattaforme del gruppo: 2.8 milioni di utenti al mese, in crescita del +45% vs 2019. Sono questi i risultati annunciati da Laura Carafoli, SVP Chief Content Officer Discovery, che oltre alla soddisfazione per un anno in cui il gruppo ha rafforzato sempre di più la nostra identità e distintività, rilancia la sfida per la neonata piattaforma del gruppo: “Adesso siamo pronti ad affrontare il 2021 con grande slancio, a partire dal recentissimo debutto di discovery+, una vera rivoluzione per il gruppo, che andrà a completare con un servizio ott globale all’avanguardia la straordinaria offerta di canali lineari, e per il pubblico, grazie al suo posizionamento unico”.

 

Da segnalare la significativa crescita di DMAX, che tocca quota 0,9% di share sul totale individui e registra una crescita del +12% rispetto al 2019: miglior risultato degli ultimi 3 anni per il canale. Performance record anche per Food Network che nel 2020 registra il suo miglior anno di sempre, raggiungendo lo 0,5% di share sul totale individui, in crescita del +19% vs 2019, e lo 0,6% di share sulle donne 25-54 (+12% vs 2019). Buon debutto per HGTV – Home & Garden TV, lanciato a febbraio 2020 e già allo 0,4% di share sul totale individui. Ottimi risultati anche sul fronte kids: Discovery (con il 9,8% di share) si posiziona, con i canali K2 e Frisbee, come #2 editore sul target 4-14anni e #2 editore sul target 4-10anni (con il 12,5% di share), target sul quale Frisbee (al 6,5% di share) e K2 (al 6,1% di share) risultano essere i primi due canali kids commerciali. Conferme anche per il portfolio pay con Discovery Channel che mantiene la leadership dell'area 400 di Sky.

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2021
    La nuova televisione al giro di BOA
    L’assunto è certo: causa pandemia gli ascolti sono cresciuti e la pubblicità è diminuita. Ergo, mentre la tv funziona...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 04 Marzo 2014
    Sky annuncia Sky Online
    Da River a Sky Online: è questo il nome scelto da Sky Italia per il suo servizio Ott che offrirà in streaming una selezione dell’offerta della

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy