13 Giugno 2018  12:31

Discovery rilancia l’Italia nell’estate dei Mondiali

Eliana Corti
Discovery rilancia l’Italia nell’estate dei Mondiali

Sui canali del gruppo una programmazione dedicata al meglio delle produzioni locali e una campagna ad hoc

Se l’Italia non giocherà in questi Mondiali 2018, sarà però presente sui canali Discovery. Parte da questo concept “L’Italia è qui”, la campagna di portfolio del gruppo dedicata alla programmazione speciale estiva che vedrà on air, dal 14 giugno, il meglio dei programmi italiani firmati Discovery sui canali free Real Time, Nove, DMax e Motor Trend. Su Real Time, per esempio, vanno in onda Bake Off Italia, Ma come ti vesti?! e Clio Missione Mamme, mentre su Nove ci sarà spazio per Little Big Italy, Boom!, un ciclo dedicato al cinema italiano e le serate Storie Criminali (con documentari come Professione Lolita e Tutta la verità). Su Motor Trend, invece, spazio a Orgoglio Italia, i migliori titoli di library con protagoniste le auto italiane più famose, mentre DMax propone in seconda serata Camionisti in trattoria, Mountain Heroes, Unti e Bisunti. La programmazione è accompagnata da una campagna multisoggetto on air sui canali free del gruppo con elementi grafici creati ad hoc, ideata dal creative hub interno. La creatività propone di concentrarsi, in assenza della Nazionale, su un’altra Italia, capace di emozionare, commuovere, divertire e far riflettre. Oltre ai promo multisoggetto con una creatività di portfolio e altre declinate a secondo del canale, la campagna include anche bumper, elevator dedicati e channel bug.

Contenuti correlati : discovery italia russia 2018

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Giugno 2018
    ESTATE MONDIALE, AUTUNNO CRUCIALE
    L’estate 2018 potrebbe passare alla storia (televisiva) come quella in cui Mediaset ha osato quello che per una tv...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 25 Giugno 2013
    Tv locali, perdite per 75,8mln nel 2011
    Una perdita di 75,8mln di euro nel 2011. A tanto ammonta il deficit delle 351 emittenti locali, i cui bilanci sono stati analizzati nello studio annuale...