14 Settembre 2020  10:24

Ebu: dall’Europa più regole per le piattaforme globali

Eliana Corti
Ebu: dall’Europa più regole per le piattaforme globali

@Ebu

L’associazione delle tv pubbliche chiede una regolamentazione più severa per salvaguardare l’interesse dei cittadini

Nell’ambito della consultazione pubblica a livello europeo per il Digital Services Act, Ebu, associazione delle tv pubbliche europee, ha richiesto una regolamentazione più severa per le piattaforme online globali. Secondo l’associazione, si tratta di un tema essenziale dato il ruolo delle nuove piattaforme nel “determinare se e come i cittadini accedono a informazioni e contenuti online”. Ebu ha riconosciuto il ruolo delle piattaforme terze nel migliorare la circolazione dei contenuti, ma sottolinea che si tratta di offerte in mano a player globali che operano in un ambiente “largamente deregolamentato”. L’uso di algoritmi per impostare e commercializzare le offerte, le motivazioni commerciali non possono farli considerare operatori neutrali o passivi: “non servono i cittadini nell’interesse pubblico”. Secondo Ebu, le piattaforme devono essere obbligate a rispettare la liberà editoriale delle organizzazioni media ed è quindi necessario che l’Europa dia regole severe, per esempio imponendo di favorire i contenuti di interesse generale o di migliorare la trasparenza degli algoritmi.

Contenuti correlati : ebu
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy