03 Marzo 2016  11:00

Fondo per l’editoria, la Camera approva

Elena Rembado
Fondo per l’editoria, la Camera approva

Lo alimenteranno anche le risorse per le tv locali e le eventuali maggiori entrate, fino a 100mln annui, derivanti dal canone in bolletta

Con 292 voti favorevoli, 113 no e 29 astenuti, la Camera ha approvato il disegno di legge che istituisce, presso il ministero dell’Economia, il nuovo fondo per l’editoria. La palla passa ora al Senato. A finanziare il fondo saranno non solo le risorse statali destinate al sostegno dell’editoria quotidiana e periodica, ma anche quelle per le tv locali. Previsto, inoltre, l’utilizzo di una quota, fino a 100mln di euro annui per il periodo 2016-2018, delle eventuali maggiori entrate derivanti dall’introduzione del canone Rai in bolletta. Ci sarà anche un contributo di solidarietà da parte dei concessionari di pubblicità su tv e stampa (lo 0,1% del reddito complessivo annuo). Grazie a un emendamento della Commissione Bilancio, non saranno incluse le somme riscosse per le multe Agcom. Tra i beneficiari, definiti dal Governo con apposita delega, ci saranno, oltre alle tv locali, le cooperative giornalistiche e gli enti senza fini di lucro, ma non i giornali di partito. Accederanno ai contributi gli editori che garantiscono regolari contratti di lavoro e l’edizione della testata in formato digitale. L’ammontare del contributo dipenderà dal numero di copie annue vendute e di utenti unici raggiunti, oltre che dal numero di giornalisti assunti.

Contenuti correlati : fondo editoria Camera dei Deputati legge giornalisti digitale editori tv locali canone bolletta
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 27 Ottobre 2008
    Calcio: la Coppa Italia va alla Rai
    Viale Mazzini ha ottenuto dalla Lega Calcio l’assegnazione dei diritti tv e audio per la gare di Coppa Italia (Tim Cup), dagli ottavi di finale in poi.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy