20 Luglio 2020  09:17

Italiani pronti alla tv connessa (con pubblicità)

Eliana Corti
Italiani pronti alla tv connessa (con pubblicità)

©pixabay

La spesa mensile per un abbonamento è inferiore a 20 euro, ma il Paese preferisce l’approccio avod

La connected tv è una realtà sempre più consolidata, in Europa e in Italia: lo conferma la ricerca Global Connected Tv Viewership Report 2020 pubblicata da SpotX e condotta da Statista sui cinque grandi mercati europei e integrati con approfondimenti di Samsung Ads Europe. Si conferma che, anche in Italia, è possibile raggiungere ogni pubblico tramite la Ctv, dato che i suoi fruitori sono diversificati (in termini di età, etnie, classi socioeconomiche, nucleo familiare). Il 65% degli italiani preferisce un servizio gratuito e supportato dalla pubblicità: si tratta di una percentuale più alta rispetto alla media europea. Per quanto riguarda invece i servizi pay, il 65% dichiara di spendere meno di 20 euro al mese per un abbonamento e il 73% degli intervistati ha dichiarato che spenderà la stessa cifra nei prossimi 12 mesi; il 73%, però, ha dichiarato che sono propensi a guardare contenuti gratuiti se supportati da pubblicità. Alta la percentuale di famiglie con figli che usa servizi in streaming: il 50% contro, per esempio, il 32% tedesco. Il 55% è stato classificato come heavy streamer (che ne fa quindi uso quotidiano), mentre il 56% afferma di usare la Ctv come mezzo principale per guardare la tv. L’88% accede alla Ctv tramite smart tv (84% la media europea), il 21% tramite box o chiavetta (26% in Europa) e il 22% tramite console game (23% in Ue). In media, gli italiani sono abbonati a 1,86 servizi, ma non ne sottoscriverebbero più di 3,26 alla volta.

Contenuti correlati : ctv tv connessa
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 26 Ottobre 2010
    Un dividendo digitale alla tedesca?
    In vista della consultazione pubblica che dovrebbe aver luogo entro l’anno, l’Agcom sta elaborando un progetto inerente il dividendo digitale, che ricorda il modello tedesco.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy