25 Agosto 2020  10:12

La Francia punta sui format?

Eliana Corti
La Francia punta sui format?

©pixabay

Favorire lo sviluppo della produzione made in France rispetto ai titoli internazionali: allo studio un piano di finanziamenti

Considerare i format televisivi un vero e propri settore industriale all’interno dell’industria culturale e audiovisiva, favorendone l’esportazione. Sarebbe questo il progetto – anticipato da Les Echos - che coinvolgerebbe il ministero della cultura francese, sulla base di un piano sviluppato da Philippe Chazal, direttore di Fabrique des formats. Nel 2019, su 37 nuovi programmi lanciati in Francia, 16 erano creazioni originali, 2 derivanti da modelli già esistenti e 19 basati su format internazionali. L’obiettivo è quello di puntare maggiormente sui format made in France, affidandosi meno a quelli internazionali, portandoli poi sul mercato globale. Essere considerati un settore strategico permetterebbe di accedere a specifici meccanismo di finanziamento, e quindi di crescere. Nel piano, anticipato da Italia oggi, si parla della creazione di un comitato strategico, un centro per indirizzare gli investimenti e animare il settore, che potrebbe contare sui festival ad hoc e sul nuovo servizio streaming Salto, controllato da France Télévisions, Tf1 e M6, per la circolazione dei nuovi contenuti.

Contenuti correlati : francia format
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 23 Ottobre 2018
    Netflix: maxi bond da 2mld di dollari
    Los Gatos ha annunciato l’emissione di “senior unsecured bond” del valore di 2mld di dollari, da usare per vari scopi “corporate”, tra cui

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy