09 Gennaio 2015  14:41

La7: i progetti di Cairo per il 2015

Eliana Corti
La7: i progetti di Cairo per il 2015

Allo studio una trasmissione per il pomeriggio. La raccolta 2014 registra un calo del 2%

L’informazione si conferma la colonna portante del palinsesto. Urbano Cairo, presidente di Cairo Communication ha illustrato a “Italia oggi” la nuova stagione del canale: domenica parte “La gabbia”, mentre dal 14 gennaio sarà la volta delle “Invasioni barbariche”, cui seguirà in aprile il programma in 10 puntate di Myrta Merlino. Il lunedì è confermato Corrado Formigli, così come Giovanni Floris al martedì. Da discutere ancora il futuro di Michele Santoro (che aveva dichiarato che questa sarebbe stata l’ultima stagione di “Servizio pubblico”), mentre a fine febbraio tornerà Maurizio Crozza. È allo studio, una trasmissione di cronaca con Salvo Sottile, che dovrebbe partire a ridosso dell’estate, così come un progetto per il pomeriggio. Per il momento “latita” l’intrattenimento puro, che dovrebbe invece essere sviluppato per la stagione 2015-2016. La7, ha spiegato l’imprenditore, è una tv che produce utili ed è posizionata molto bene sul target AA (che vale il 20% della popolazione e il 70% dei consumi). La raccolta di La7d e La7 del 2014 ha registrato un calo di circa il 2%, attestandosi sui 154mln di euro; l’ebitda sarà positivo e soddisfacente nonostante gli investimenti effettuati per il palinsesto (oggi autoprodotto al 70%), e nell’acquisto di un mux che dal 2016 dovrebbe ospitare 4-5 canali. TV

Contenuti correlati : Cairo La7 progetti 2015 raccolta pubblicitaria informazione trasmissione
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 22 Ottobre 2017
    Mia, 1.800 accreditati
    Oltre 1800 accreditati, 58 Paesi partecipanti, 45 progetti, più di 60 mila meeting, 120 film, TV Upfront e What’s next Italy.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy