04 Settembre 2020  09:13

Mediaset-Vivendi: l’Ue dà ragione ai francesi

Eliana Corti
Mediaset-Vivendi: l’Ue dà ragione ai francesi

La Corte di giustizia accoglie il ricorso contro il congelamento delle quote, ma apre la strada della rete unica a Mediaset

La Corte di Giustizia europea ha dato ragione a Vivendi nella causa contro Agcom e Mediaset, definendo contrario alla normativa Ue il divieto imposto al gruppo francese di detenere contemporaneamente il 24.5% di Tim e il 28.8% di Mediaset, imponendo di scendere al 10%. Il veto di Agcom si era basato sull’articolo 43 comma 11 del Testo unico dei servizi media audiovisivi e radiofonici, in base al quale si vieta a società i cui ricavi nelle comunicazioni elettroniche superino il 40% dei ricavi del settore (anche tramite società controllate o collegate) di conseguire – all’interno dei Sic, sistema integrato delle comunicazioni – ricavi superiori al 10% dello stesso Sic. A Vivendi, che aveva già il 24% di Tim, fu quindi vietato di crescere in Mediaset. Secondo la Corte Ue, però, tale norma è un “ostacolo vietato alla liberta di stabilimento, in quanto non idonea a consentire l’obiettivo della tutela del pluralismo dell’informazione”. Grande soddisfazione, ovviamente, da parte di Vivendi, mentre Mediaset “prende atto” della sentenza, sottolineando che i rilievi della corte “dovranno essere esaminati nelle successive fasi di giudizio davanti al Giudice nazionale competente (il Tar del Lazio, ndr)”. Mediaset, prende però la palla al balzo: “Se, al contrario di quanto prevede oggi la Legge italiana, si aprissero possibilità di convergenza tra i leader delle Tlc e dell’editoria televisiva, Mediaset che in tutti questi anni è stata vincolata e penalizzata dal divieto valuterà con il massimo interesse ogni nuova opportunità in materia di business Tlc già a partire dai recenti sviluppi di sistema sulla Rete unica nazionale in fibra”. La sentenza europea, di fatto, abolisce il divieto di incrocio tra media ed tlc, aprendo la strada a Mediaset opportunità sulla rete unica, dove Vivendi è già protagonista essendo azionista di maggioranza di Tim.

Contenuti correlati : rete unica mediaset vivendi agcom quote
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 27 Ottobre 2008
    Calcio: la Coppa Italia va alla Rai
    Viale Mazzini ha ottenuto dalla Lega Calcio l’assegnazione dei diritti tv e audio per la gare di Coppa Italia (Tim Cup), dagli ottavi di finale in poi.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy