27 Agosto 2020  11:01

Pirateria: smantellato lo Sparks Group

Eliana Corti
Pirateria: smantellato lo Sparks Group

©pixabay

Spenti oltre 60 server illegali in un’operazione che ha coinvolto Usa e 18 Paesi europei

Le autorità Usa, in coordinamento con altri di 18 Paesi e il supporto da Eurojust (l’unità di cooperazione giudiziaria dell’Unione Europea) e Europol, hanno smantellato lo Sparks Group, un network di hacker responsabili di aver piratato e ospitato su host contenuti digitali protetti da copyright in tutto il mondo. Sono stati bloccati oltre 60 server in Nord America, Asia ed Europa ed eseguiti diversi arresti. Lo Sparks Group risulta essere uno dei maggiori responsabili della pirateria online: il gruppo raggirava i distributori legali di contenuti audiovisivi, ottenendo copie in dvd e blu-ray in anticipo rispetto alla data di distribuzione, caricandoli poi sui server illegali di proprietà del crimine organizzato e localizzati in varie parti del mondo (tra cui Corea del Sud, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Lettonia, Polonia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera, Paesi Bassi, Norvegia e Regno Unito). Il contenuto veniva poi distribuito su siti streaming, network peer-to-peer e torrent. Oltre allo spegnimento dei server, sono state intraprese ulteriori operazioni anche in Italia, Romania e Canada. Secondo le autorità, le attività illecite dello Sparks Group hanno causato perdite annuali per decine di migliaia di dollari alle industrie cinematografiche e televisive statunitensi.

Contenuti correlati : sparks group pirateria eurojust
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 26 Ottobre 2010
    Un dividendo digitale alla tedesca?
    In vista della consultazione pubblica che dovrebbe aver luogo entro l’anno, l’Agcom sta elaborando un progetto inerente il dividendo digitale, che ricorda il modello tedesco.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy