15 Aprile 2020  09:11

Pubblicità: febbraio a +4,1%

Eliana Corti
Pubblicità: febbraio a +4,1%

(c) pixabay

Tv a +3,6% sul singolo mese. La pandemia segna una nuova era per la comunicazione e il mercato pubblicitario

Si chiude in positivo il mercato degli investimenti pubblicitari in Italia, con un +4,1% rispetto a febbraio 2019. Il bimestre segna un +3,7% che si attesta però a un +0,8% se si esclude dalla raccolta web la stima Nielsen su search, social, classified e Ott. Il mercato pubblicitario dei primi due mesi del 2020 si chiude pertanto con un valore pari a 901.323 euro. Segno positivo per la tv (+2%, a 598.281 euro e +3,6% sul singolo mese di febbraio), radio (+13,9%), digital (+4,8%) e go tv (+5,5%). Risultano invece in flessione quotidiani (-6,7%), periodici (-12,2%), outdoor (-9,5%), transit (-8,9%), cinema (-3,1%) e direct mail (-6,5%). “C’è un pre e c’è un post Covid19 anche nel mercato della comunicazione pubblicitaria: il virus rappresenta una linea che, come per tutte le altre grandezze macroeconomiche, segna una pietra di confine tra come eravamo e come saremo, tra come comunicavano le aziende e come lo faranno”, spiega Alberto Dal Sasso, AIS Managing Director di Nielsen. Sono 11 i settori merceologici in crescita, per un apporto di circa 55mln di euro. Crescono bevande (+23,7%), distribuzione (+42%) e telecomunicazioni (+14,7%), mentre risultano in flessione media/editoria (-12,5%), finanza (-5,6%). Secondo Nielsen, la situazione di oggi non ha precedenti nella storia della pubblicità moderna. “L’unica certezza è che il dopo Covid dovrà essere segnato da un’unità di intenti non solo a livello politico e macroeconomico, ma anche tra tutti gli operatori della filiera che hanno necessità di proseguire secondo un comune interesse: la qualità della stessa. Se così sarà, con l’adeguato supporto delle istituzioni che non devono dimenticare il contributo che l’intero comparto ha sempre dato e darà alla creazione di valore per il Paese, potremo poi assistere a una risalita, così come successo in passato”, ha aggiunto Dal Sasso.

Contenuti correlati : pubblicità nielsen
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 26 Ottobre 2010
    Un dividendo digitale alla tedesca?
    In vista della consultazione pubblica che dovrebbe aver luogo entro l’anno, l’Agcom sta elaborando un progetto inerente il dividendo digitale, che ricorda il modello tedesco.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy