15 Giugno 2020  09:48

Rai: verso la riduzione dei compensi

Eliana Corti
Rai: verso la riduzione dei compensi

Fabrizio Salini (©AgiUsRai)

L’ad Salini annuncia un percorso di efficientamento: “non possiamo più spendere come prima”. Anche in Uk, Bbc affronta riduzioni del budget

Revisione della politica dei compensi, della lunghezza dei programmi e di quanto si può produrre internamente: l’ad Rai Fabrizio Salini ha incontrato i manager dell’azienda per annunciare un cambio di marcia necessario per affrontare i prossimi mesi. Secondo quanto riporta primaonline, Salini ha parlato della necessità (a causa della “straordinarietà della situazione attuale") di un drastico intervento per salvaguardare il perimetro occupazionale, il patrimonio aziendale e l’indotto di riferimento. Salini prevede una ridefinizione del piano industriale e un percorso di efficientamento che andrà a toccare diversi aspetti dell’azienda, dall’organizzazione del lavoro alle infrastrutture, ai modelli produttivi e patrimonio immobiliare, fino alla razionalizzazione dell’offerta complessiva. “Non possiamo più spendere come prima” ha spiegato, arrivando a prevedere una revisione della politica dei compensi: “sapendo anche che non riusciremo a chiudere alcuni contratti e programmi ma dobbiamo essere decisi nella nostra volontà. Non dobbiamo aver paura di perdere un artista o un programma”. Verrà rivista inoltre la lunghezza dei programmi, ragionando inoltre su quanto si potrà realizzare internamente ed esternamente, per esempio ripensando all’organizzazione delle news, della politica e dei diritti sportivi.

Il caso Bbc. La razionalizzazione dei costi a causa della straordinarietà degli eventi di questi mesi non tocca solo la Rai. Secondo quanto riportato da Tbi Vision, Bbc dovrà affrontare un buco di 65mln di sterline nel budget a causa dell’impatto dell’emergenza su Bbc Studios, il braccio commerciale del servizio pubblico. Lo scorso anno, Bbc Studios aveva contribuito al bilancio della tv pubblica per 250mln di sterline, grazie alla vendita di serie come Luther o MotherFatherSon, la produzione di serie per terze parti (come Quibi o Migu in Cina) e le operazioni di streaming come BritBox. A causa dell’impatto del Covid-19 sulla produzione e sulla pubblicità Bbc Studios non potrà pagare il dividendo a Bbc, andando a impattare anche i futuri budget della tv pubblica.

Contenuti correlati : rai salini bbc
Iscriviti alla nostra newsletter

Comments

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Settembre 2020
    Poker al femminile
    Quattro numeri, quattro donne, in sequenza, su altrettante copertine di Tivù. La presidente di Doc/it, Claudia Pampinella,...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy