10 Settembre 2020  09:41

Sentenza Vivendi-Mediaset: l’Agcom si rivolge all’Avvocatura di Stato

Eliana Corti
Sentenza Vivendi-Mediaset: l’Agcom si rivolge all’Avvocatura di Stato

Pier Silvio Berlusconi (©Us Mediaset)

Intanto, primi segnali di distensione tra Cologno e il gruppo francese

Agcom ha chiesto parere all’Avvocatura di Stato sulla sentenza della Corte di Giustizia europea, che in sostanza ha definito contrario alla normativa europea il divieto imposto a Vivendi di detenere sia il 24,5% di Tim e il 28,8% di Mediaset. A quel punto, verranno analizzate eventuali revisioni sulla delibera, a sua volta basata sul Tusmar (Testo unico per il settore delle telecomunicazioni e radiotelevisivo): la legge vieta in sostanza a società i cui ricavi nelle comunicazioni elettroniche superino il 40% dei ricavi del settore di detenere anche ricavi superiori al 10% dello stesso Sic (sistema integrato delle comunicazioni). Se Agcom decidesse di disapplicare tale norma, Vivendi tornerebbe a questo punto titolare del 29,9% dei diritti di voto di Mediaset. Intanto, secondo indiscrezioni stampa, sarebbero già in corso i primi segnali di distensione tra il gruppo italiano e quello francese: Pier Silvio Berlusconi, amministratore delegato di Mediaset, avrebbe parlato in videochiamata con Arnaud de Puyfontaine, Ceo di Vivendi. Anche Marco Giordani, Cfo di Mediaset, ha dichiarato durante la conference call dei risultati del semestre di sentirsi sicuro che una soluzione tra le parti verrà trovata.

Contenuti correlati : mediaset vivendi agcom
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Settembre 2020
    Poker al femminile
    Quattro numeri, quattro donne, in sequenza, su altrettante copertine di Tivù. La presidente di Doc/it, Claudia Pampinella,...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy