31 Agosto 2020  09:16

Serie A: le proposte per la media company

Eliana Corti
Serie A: le proposte per la media company

©pixabay

Il 9 settembre l’assemblea dei presidenti dei club per discutere le offerte

La cordata dei fondi Cvc, Advent e Fsi e quella guidata da Bain Capital, alleato con Nb Renaissance Partners sarebbero le due offerte delle otto ricevute venerdì, che la Lega Serie A starebbe valutando, secondo quanto riportato da Il Sole 24 ore. L’obiettivo è quello di creare una media company tramite la quale gestire i diritti tv del campionato italiano in Italia e all’estero. Secondo Il Sole 24 ore, il consorzio formato dai fondi Cvc, Advent e Fsi (il primo con una quota al 50%) avrebbe proposto un business plan con un’evoluzione in crescita del business dei diritti dei match, che oggi porta alla Lega incassi pari a 1.3mld di euro. La cordata vincitrice entrerebbe nella media company della Lega (valutata in 15mld di euro) con una quota pari al 10% del capitale; i fondi nominerebbero metà dei consiglieri e l’amministratore delegato della nuova società, la Lega l’altra metà dei consiglieri e il presidente. I club di Serie A si riuniranno il 9 settembre per discutere delle offerte. Sul tavolo, anche la proposta ibrida di Fortress, che potrebbe unirsi in consorzio con Apax Partners e Thcp-Three Hills Capital Partners. Ci sarebbe poi la proposta di Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, che con il supporto di altri club (tra cui Udinese e Fiorentina) spingerebbe a un business autonomo a cura dei soli club, come la tv della Lega, con la quale la Serie A potrebbe incassare dai 2.5mld ai 2.9 in cinque anni.

Contenuti correlati : serie a calcio
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 26 Ottobre 2012
    Mtv allo 0,46% di share
    Nel periodo aprile-giugno 2012 lo share medio di Mtv è stato dello 0,46%, che sale all’1,16% se si considera il target di riferimento del canale 15-34 anni.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy