19 Novembre 2020  09:30

Svod verso i 700mln di abbonati globali

Eliana Corti
Svod verso i 700mln di abbonati globali

WandaVision, tra i contenuti originali di Disney+ (©Disney)

Nei prossimi cinque anni Disney+ aggiungerà altri 112mln di utenti, ma negli Usa non è ancora nella Top3 degli Ott

Entro il 2025 cinque delle maggiori piattaforme svod on demand raggiungeranno 678mln di abbonati paganti: lo prevede Digital Tv Research sulla base dei risultati pubblicati dagli operatori del settore a settembre. In particolare, la società di ricerca prevede che in cinque anni Disney+ aggiungerà quota 112mln di abbonati alla sua base, arrivando a 194mln (nel 2020 ha raggiunto quota 73mln). Crescita anche per Netflix, nonostante il brand sia molto più consolidato nel settore: +73mln, a quota 274,1mln. Seguono Prime Video (167,1mln), Hbo Max (25,5mln) e Apple Tv+ (13,4mln). Secondo i ricercatori, i risultati di Disney si devono in prima battuta all’andamento del servizio negli Usa, dove è disponibile in offerta bundle con Espn+ e Hulu. Gli Stati Uniti, insieme all’India (dove Disney+ ha i diritti della Ipl, il campionato di cricket) rappresenteranno metà della base abbonati del servizio Disney entro il 2025. Tra cinque anni, Netflix si manterrà comunque in cima alla classifica, con 37mld di dollari di ricavi (+17mld rispetto al 2019), seguita da Disney+ a quota 13mld.

LA LOTTA NEGLI USA. Nonostante i grandi risultati e le previsioni più rosee, Disney+ avrebbe però ancora molta strada da fare negli Usa: nel suo report The Next “Big 3” in Ott, la classifica dei 10 maggiori servizi Ott negli Usa (dati basati sulle stime di abbonati a settembre 2020), Parks Associates rivela infatti che Disney+ è “solo” quarta nella classifica, preceduta – nell’ordine – da Netflix, Prime Video e dalla “cugina” Hulu. Nonostante la costante crescita del servizio, il podio statunitense resta appannaggio dei tre storici brand. “Disney+ è quarta in classifica da quasi un anno. Il che mostra la difficoltà per ogni servizio di entrare nella Top3 dei servizi Ott”, spiega il report, che prosegue: “Le partnership sono essenziali. Per esempio, Hbo Max riceverà un grande impulso dal suo accordo con Amazon che permetterà di usufruire del servizio sui dispositivi Fire Tv”. Secondo Parks Associates, oggi il 78% delle case americane connesse è abbonata ad almeno un servizio Ott, contro il 71% del 2019.

Contenuti correlati : disney+ netflix prime video digital tv research svod
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 03 Dicembre 2008
    Sanremo 2009: il festival secondo Bonolis
    Ritorno alla gara e giuria demoscopica in sala. Sono alcune delle novità anticipate da Paolo Bonolis, quest’anno conduttore e direttore artistico...

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy