14 Febbraio 2017  10:37

Calano i fallimenti, ma crescono le liquidazioni

Gianfranco Caccamo
Calano i fallimenti, ma crescono le liquidazioni

In aumento le società che optano di chiudere le società in bonis, per l’introduzione di norme fiscali che hanno reso vantaggioso liquidare, ma anche per un peggioramento delle aspettative degli imprenditori

Sono 13,5 mila le imprese fallite nel 2016 ovvero il -8,5% rispetto al 2016. È quanto emerge dall’Osservatorio su fallimenti, procedure e chiusure di imprese di Cerved. In diminuzione anche le altre procedure concorsuali. “Nel 2016 hanno avviato una procedura concorsuale non fallimentare 1.640 imprese, il 35% in meno del 2015” si evidenzia nella nota stampa. “A spingere il calo, iniziato nel 2013, il crollo dei concordati preventivi. Tra 2015 e 2016 il numero di domande di concordato è passato da 1,4 mila a 817 (-42%), a livelli ben distanti dai massimi del 2013 (2,2 mila). Si riduce a ritmi elevati (-26% tra 2015 e 2016) anche il numero di procedure concorsuali diverse da fallimenti e concordati preventivi”.

 

Crescono invece le liquidazioni, lo scorso anno hanno chiuso volontariamente 85 mila società, ovvero +9,2% rispetto al 2015. Secondo Ceved sono due i motivi che ha spinto le società a ricorrere alla chiusura in bonis: “l’introduzione di norme fiscali che hanno reso vantaggioso liquidare soprattutto le società immobiliari e dall’altra il possibile peggioramento delle aspettative degli imprenditori, ipotesi certificata anche dall’indicatore Istat che sintetizza il clima di fiducia delle imprese, diminuito di 5 punti tra 2015 e 2016”.

Contenuti correlati : liquidazioni procedure concorsuali chiusura in bonis fallimenti Cerved società aziende

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 21 Settembre 2006
    Microsoft: succose anteprime su Live
    Per supportare al meglio il Tokyo Game Show in corso nella capitale giapponese, Microsoft metterà a disposizione degli utenti di Xbox 360 numerose...