25 Giugno 2020  10:06

Da luglio regole più stringenti per gli ftalati

Wajda Oddino
Da luglio regole più stringenti per gli ftalati

Foto di Markus Spiske da Pixabay

Si avvicina la deadline per adeguarsi agli ultimi aggiornamenti del Regolamento REACH

Gli ftalati, ampiamente utilizzati come plasticizzanti all’interno di materiali polimerici, sono riconosciuti come sostanze tossiche per la riproduzione. Come ricorda Intertek- tra i maggiori fornitori a livello mondiale di servizi di assurance, testing, ispezione e certificazione di giocattoli, giochi e gadget - l'Annex XVII del Regolamento REACH, alla voce 51, inizialmente prevedeva il divieto di 3 di queste sostanze: il DEHP (bis (2-etilexil) Ftalato), il DBP (Dibutil Ftalato), e il BBP (Benzil Butil Ftalato). Con il Regolamento (UE) 2018/2005 il divieto di utilizzo degli ftalati all’interno di giocattoli e prodotti di puericultura è stato esteso anche al DIBP (Diisobutil Ftalato). Dall'8 luglio 2020 sarà proibita l’immissione sul mercato di articoli con un contenuto di uno o più dei 4 ftalati sopra citati, singolarmente o all'interno di miscele, in quantità superiore allo 0,1% in peso del materiale plastico all’interno di giocattoli e prodotti di puericultura. Il divieto riguarda ora anche i prodotti al consumo in generale (come per esempio gli articoli promozionali), con l'eccezione di alcune categorie già soggette a regolamentazioni ad hoc quali ad esempio dispositivi medici, Materiali e Oggetti a Contatto con gli Alimenti (MOCA) e dispositivi elettrici ed elettronici.

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 07 Settembre 2020
    Una ripresa possibile
    Parliamo dei risultati del primo periodo di riapertura in questo numero di Toy Store. Lo facciamo dando voce sia ai...
Wajda Oddino - Toy Store

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Giocattoli

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy